Home   Il Dirigente    Plessi scolastici    Progetti   Contatti  
 
Istituto Comprensivo "E. Toti" - Musile di Piave


“GIULIO CONIGLIO, UN BAMBINO COME ME”

__________________________________________________________

Progetto Didattico inserito nel Progetto di Plesso A.S. 2013/2014

Scuola “Tito Acerbo”  Croce - Classe Prima
Insegnanti: Maria Emanuela Fasan, Lorena Fiorindo

Il percorso didattico che abbiamo avviato con la classe prima, è incentrato sui personaggi creati dalla scrittice ed illustratrice per l'infanzia Nicoletta Costa.

In particolare, il personaggio di Giulio Coniglio, i suoi amici e le loro avventure  hanno fatto da sfondo integratore  al Progetto Continuità Infanzia-Primaria, con il testo “Giulio Coniglio e il Lupo Leo”, al Progetto Accoglienza del corrente anno scolastico e alla Programmazione  didattica, soprattutto negli ambiti linguistico-espressivi e logico-matematici. 

Abbiamo scelto di programmare molte unità didattiche legate alla lettura,alla scrittura, alla matematica, utilizzando gli alfabeti e i libri di questa autrice, perchè il personaggio di Giulio Coniglio, ben rappresenta l'equivalente di un “bambino” timido e gentile che con l'aiuto dei suoi amici vive semplici avventure ambientate in luoghi diversi, affronta e supera le sue difficoltà e le sue paure grazie al loro sostegno e incoraggiamento.

Il personaggio ha vinto il “Premio Andersen per l'Infanzia 2010”  come “Miglior Personaggio dell'Anno” perchè capace di trasmettere sentimenti e valori positivi, come quelli dell'amicizia, in tutti i suoi molteplici aspetti, come cardine per una positiva integrazione sociale nel gruppo dei pari e di confronto con gli adulti, dell'accoglienza e della solidarietà.

Il materiale tratto dai suoi libri, è servito per allestire  e decorare le pareti  dell'aula, preparare schede linguistiche e matematiche, lavori manuali, giochi come MEMORY e una TOMBOLA GIGANTE che vengono utilizzati regolarmente da tutti gli alunni.

Come ulteriore arricchimento al percorso didattico e per stimolare il piacere della lettura, è stata effettuata una visita alla Nuova Biblioteca Civica dove gli alunni hanno avuto l'opportunità di scoprire un luogo in cui sognare, viaggiare con la fantasia, imparare cose nuove e ritrovare i loro “amici di carta”.

Inoltre, gli alunni hanno potuto assistere a scuola ad una piccola rappresentazione teatrale organizzata da una mamma attrice della Compagnia “Teatro dei Pazzi”, dal titolo“ Giulio Coniglio e il sole”.

Poiché molte delle attività di avvio alla letto-scrittura, all'espressività, all'educazione all'affettività e alla convivenza civile e al gioco sono riconducibili a questi personaggi, abbiamo contattato Nicoletta Costa per verificarne la disponibilità. Lei ha accettato e il suo intervento, come esperta per la conduzione di un laboratorio grafico-linguistico con gli alunni, si è tenuto durante l'intera mattinata del 18 febbraio 2014.

Per noi insegnanti e per tutti gli alunni coinvolti è stato un grande onore e un'opportunità eccezionale poter disporre della presenza di Nicoletta Costa, un'autrice che attraverso i suoi libri e i suoi personaggi, così veri e rassicuranti e grazie al suo stile inconfondibile, ha raggiunto fama internazionale.

I nostri alunni hanno aspettato con entusiasmo e trepidazione il suo arrivo, si sono emozionati nel conoscere di persona la creatrice dei loro libri preferiti, hanno potuto vederla all'opera, sentirla spiegare e raccontare, si sono divertiti a  chiederle personalmente tante curiosità, si sono sentiti molto motivati e gratificati  nel lavorare con lei come veri disegnatori.

Nicoletta ha creato con noi tanti personaggi, ne ha presentati due in anteprima, ci ha regalato alcuni testi autografati e sei bellissime tavole disegnate da lei, ognuna con un personaggio diverso, ora esposte nell'atrio della scuola.

Ha voluto portare con sé molti disegni dei bambini, alcuni dei quali sono già stati pubblicati nella rivista mensile “Giulio Coniglio” ed. Panini.

Naturalmente il nostro percorso continuerà tutto l'anno; attraverso le avventure del loro “compagno di classe”  Giulio Coniglio, i nostri alunni hanno imparato a leggere, a scrivere, a contare autonomamente e si avviano a consolidare gradualmente le loro capacità espressive, linguistiche e matematiche in modo divertente.  


   Torna su